A&R Progetti in collaborazione con lo Studio Berlucchi srl ha realizzato la proposta di progetto per il nuovo allestimento del Museo della Calligrafia sito a Istanbul, nel palazzo storico denominato Beyazit, edificato nei primi anni del 1500 sotto l’Impero Ottomano, attualmente in fase di ristrutturazione, sorto principalmente per accogliere un istituto di istruzione per le scienze giuridiche religiose islamiche, denominato anche “madrasa”.

 

 

La proposta si articola in un allestimento essenziale, che tende a interferire il meno possibile con l’architettura dell’edificio, per questo motivo si sostiene l’idea di un forte utilizzo di vetro, ottenendo il particolare aspetto di sospensione-galleggiamento delle opere. Il palazzo è caratterizzato da un particolare assetto architettonico costituito da una serie consecutiva di piccole stanze, che rappresentavano le stanze di studio, contraddistinte da copertura a cupola e numerose finestre e nicchie alle pareti, regalano un percorso di visita immersivo e davvero affascinante.

Si è proceduto con uno studio meticoloso dei manufatti che era intenzione della committenza esporre al pubblico, per comprendere al meglio, tra abbinamenti e dimensioni, le disposizioni interne delle vetrine; i preziosi comprendono arazzi, libri antichi e oggetti pregiati. La progettazione delle vetrine è stata concepita con le superfici esterne vetrate e prive di montanti, così da conferire il massimo slancio e leggerezza, anche per quelle di grandi dimensioni. Internamente il rivestimento è dato da tessuto in velluto color verde e l’illuminazione, da faretti led orientabili e regolabili in intensità, per far risaltare al meglio i magnifici reperti.

 

 

Particolare attenzione è stata posta per l’illuminazione a sospensione delle sale, realizzata da una grande fascia circolare sormontata da faretti direzionabili. Questa soluzione è stata utilizzata con successo presso la Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, con un grande effetto scenico.